Christian

ita / eng / de

christianDai piedi nudi alle calze di lana.
Sono Lucile e vi presento Christian…
La prima volta che ho visto Christian, nel 2005, stava correndo giù per la collina, agile come un camoscio, sul sentiero dietro alla mia capanna in Andalucia. Aveva 23 anni.
A quel epoca, veniva ogni tanto in Spagna a trovarmi, e chiacchieravamo dell’ associazione da lui fondata nel suo paesino di montagna, del festival di musica acustica, del fuoco in piazza acceso dai cavalieri. Mi parlava di un mondo da me completamente sconosciuto, quasi di fiaba.
Ogni tanto, mentre parlavamo mi chiedevo: ma cosa fa un camoscio tirolese sulle montagne della Sierra Nevada spagnola? Ho trovato la risposta capendo che a Christian piace l’avventura, quella che nutre l’anima e il cuore… l’ avventura che fa conoscere e che mette nelle valigie della vita tante cose per realizzare i sogni e progetti.
E poi, sospetto che la risposta fosse anche nel suo piacere di rompere… le barriere.
Così che nel 2009 il dado è tratto, ha deciso di lasciare San Vigilio, le sue radici ladine, le montagne grigie e rocciose che diventano rosa al tramonto, la collaborazione con l’associazione, il lavoro di cuoco nel albergo di famiglia, gli amici e i masi di legno con i gerani multicolori, e per fortuna le braghette di cuoio, per poi raggiungermi sulla mia collina sotto gli ulivi e diventare il mio compagno d’avventura!
Abbiamo cercato il nostro paradiso in Spagna, poi in Alto Adige, ma è in Toscana che ci siamo fermati quando abbiamo trovato Reggioli nel 2011.
Mentre nascevano come delle margherite, uno dopo l’altro i nostri bei figli biondi, Christian saltava, questa volta da recinto a trattore, da orto a cantiere, da animali a muri a secco, da liberar olivi a … ecc. Dal camoscio al capriolo. Non trascurava niente.
Bello far la strada della vita con lui, perché i sogni diventano concreti.
L’impossibile diventa possibile.. e le difficoltà rimpiccioliscono.
Non è sempre facile, perché la calma non è la sua dote principale.
Dalle dolomiti, ha preso la forza e la robustezza.
Dalla sua cultura, ha portato precisione e impegno.
Dalla sua anima, porta lealtà e profondità, e dai viaggi ha preso l’apertura.
Ci sono dei viaggi e delle strade che sono così belle che non dovrebbero finire mai.
Meno male che la vita è eterna…